ViedelGusto_Rosso_sito
Vini Vesuviani e piatti della Roma antica in Convivium a Pompei |Vie del Gusto
2 novembre 2015
Glaser, Brigitte_aktuell-kQkC-U46010470542454eTG-1224x916@CorriereMezzogiorno-Web-Mezzogiorno-593x443
Un aperitivo con delitto al pepe rosa Glaser al Goethe per Wine&Thecity | Corriere della Sera
2 novembre 2015

Buon cibo e delitti a “Wine & the City” | La Repubblica

184959862-0c5e7e85-a6f3-4a6f-bbcf-06ec13d652e1

[ da La Repubblica.it  http://napoli.repubblica.it/cronaca/2015/05/17/foto/invito_a_cena_con_delitto-114587814/1/#1 ]

Buon cibo, intrighi e delitti. E un’intraprendente pasticciera-investigatrice dai capelli rossi. Il suo nome è Katharina, ed è lei, tra un’infornata di piatti e l’altra, a far luce sul misterioso omicidio avvenuto nel ristorante gourmet “Il bue d’oro”, in “Delitto al pepe rosa”, libro di Brigitte Glaser edito da Emons. L’appuntamento col giallo d’autore è al Goethe Institut di via Cappella Vecchia lunedì 18 alle 18 (ingresso libero), dove l’autrice presenterà la sua opera, inserita negli appuntamenti della rassegna “ScrittureLetture tedesche”. La scrittrice, classe 1955 e originaria di Offenburg, ai margini della Foresta nera, introdurrà al pubblico il primo libro della serie di gialli ambientati nella sua città d’adozione, Colonia, in cui la cuoca Katharina smaschererà assassini e complotti. Il giallo gourmet della Glaser, appassionata di cucina italiana, non poteva approdare a città migliore: “Dove esistono i migliori pomodori -dice –  le migliori olive e quei buonissimi capperi, se non a Napoli? Allora, diciamo pure, quando penso a Napoli, immagino l’ottima cucina, anche se noi tutti conosciamo i temi che purtroppo fanno soffrire questi luoghi: dalla criminalità organizzata al problema della Terra di fuochi”.  All’incontro, organizzato nell’ambito della rassegna “Wine & the City” di Donatella Bernabò Silorata (durante il quale sarà offerto un aperitivo dalla “Vigna delle ginestre”), parteciperanno anche Maria Carmen Morese e Viktoria von Schirach, rispettivamente direttrici del Goethe Napoli  e della Emons. La serata continuerà alle 21 al ristorante Veritas (corso Vittorio Emanuele), con una cena  –  conversazione legata al romanzo. Tra una pietanza e l’altra, realizzate dallo chef Gianluca D’Agostino ispirandosi proprio alle ricette descritte nel libro, si discuterà di cucina, tra finzione e realtà (il costo della cena è di 35 euro, prenotazioni allo 081 660 585). Il programma targato Goethe, legato alla rassegna di promozione della letteratura tedesca continuerà per i mesi di maggio e giugno. Il prossimo appuntamento è per giovedì 28 alle 17, allo Spazio Nea di via Santa Maria di Costantinopoli con “Caffè con la K-Vienna e Napoli, capitali di una volta, tra caffè e letteratura”. Protagonista, l’esperto austriaco Robert Gruber, che svelerà i segreti delle diverse miscele. Saranno inoltre letti brani tematici, tratti da  classici napoletani e da opere di Arthur Schnitzler, Franz Kafka,  Alfred Polgar. (paolo de luca )