VDG-Logo-yellow
Teatro, “Sogno di una notte (magica) di mezza Estate”, tra sacro e profano | Provincia On Line
2 novembre 2015

MEETING del VINO CAMPANO, A CASTELLAMMARE L’ANTEPRIMA ESTIVA

location[1]

Con AIS PENISOLA SORRENTINA e SLOW FOOD COSTIERA SORRENTINA E CAPRI.

A Castellammare di Stabia, nei Giardini di Villa Arianna, una delle antiche e splendide ville romane di Stabiae, si e’ svolta la 4° edizione dell’evento MEETING DEL VINO CAMPANO “Rosso di Stabia. Radici tra vino e arte”, ideato ed organizzato da STEFANO FONTANELLA, un’anteprima estiva della prossima edizione autunnale, all’insegna del buon vino e della cultura, promosso dall’agenzia COMUNICAZIONE ED EVENTI, con il supporto dell’AIS PENISOLA SORRENTINA(Associazione Italiana Sommelier), ASCOM CASTELLAMMARE DI STABIA, SLOW FOOD COSTIERA SORRENTINA E CAPRI, ASSOCIAZIONE LE DONNE DEL VINO nonché il patrocinio di UNIMPRESA AREA METROPOLITANA DI NAPOLI, DELL’ASCOM STABIA, DELL’AZIENDA AUTONOMA DI CURA SOGGIORNO E TURISMO STABIESE, DI ASSOENOLOGI SEZIONE CAMPANIA, DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO “WINE BUSINESS” dell’UNISA, condotto dal PROF. GIUSEPPE FESTA, dell’ASSOCIAZIONE MOVIMENTO TURISMO DEL VINO CAMPANIA.
Il Premio rappresenta un osservatorio privilegiato in Campania per un pubblico sempre più esisgente e selezionato, orientato alla qualità ed autenticità dei prodotti “Made in Italy” e le eccellenze del territorio.
Le dugustazioni dei vini sono state condotte dalle Sommeliers AIS PENISOLA SORRENTINA DANIELA SCOPANO E ANNA ZANCA, che per tutta la serata hanno curato il servizio e condotto gli assaggi con garbo e con competente professionalità.
Tanti i produttori presenti,tra cui l’azienda agricola ‎GIACOMO ASCIONE‬‪ VIGNA DELLE GINESTRE, di Boscotrecase(NA), alle falde del Vesuvio, che, in rispetto dell’ambiente, crea il Lacryma Christy del Vesuvio dop, uno storico blend, ideato dai Gesuiti nel 1600, con uve dove la terra vulcanica è più ricca; i finger food di tonno e burrata di Agerola del ristorante bistrot FISH . LAB a Castellammare di Stabia; i gustosi pani e grissimi artigianali del PANIFICIO MALAFRONTE‬ di MASSIMILIANO MALAFRONTE di Gragnano, che utilizza prodotti naturali e lievito madre;‪ ‎lo storico BISCOTTIFICIO CASCONE, una storica azienda di Castellammare che produce biscotti tipici, iniziata nel 1908 con la produzione di pane e gallette, i famosi “biscotti di mare” che i marinai portavano sulle navi come scorta alimentare fin dall’antichità; ancora uno storico BISCOTTIFICIO, MARESCA‬, sempre di Castellammare, che produce prodotti tipici della migliore tradizione dolciaria e di forno; ORTI DI SCHITO, ORTI DI STABIAE nonchè l’ORTO DI CARMELA (Calabrese), un’azienda agricola di Castellammare di Stabia, che coltiva verdure di stagione in modo naturale, secondo le antiche tecniche agrarie tramandate dai genitori contadini. utilizzando concimi naturali (scarti vegetali e letame). Nota per la qualità dei carciofi violetti, da cui ricava un amaro, ha introdotto il sistema della “spesa alla fattoria del contadino”, una possibilità di appovvigionarsi di frutta e verdura direttamente in azienda, superando i costi della filiiera commerciale e garantendo al cliente, con una semplice prenotazione telefonica, frutta e verdura freschissima a costi contenuti.
Presente anche la verde Regione dell’Irpinia, con i vini de I FEUDI DI SAN GREGORIO, notissima ed apprezzata in tutto il mondo azienda vinicola di Sorbo Serpico (AV); i vini della società Agricola SERTURA‬ di Avellino, di Giancarlo Barbieri, che produce Fiano di Avellino, Greco di Tufo, Aglianico e Taurasi con uve provenienti da quattro ettari di vigneti di proprietà dislocati in tre aree DOCG dell’Irpinia;‪ i vini dell’azienda ‎MACCHIA DE BRIGANTI‬, una piccola azienda familiare irpina, a Montefalcione (AV), con quattro vini tipici di Avellino:1) Campi Taurasini doc Irpinia2) Aglianico igt Campania3) Fiano di Avellino docg 4) Rosato doc Irpinia, tutti coltivati sulle colline dell’Irpinia tra la zona di Montefalcione e l’areale di Lapio, definita la patria del Fiano.
Nel corso della serata è stato consegnato il PREMIO RADICI – Eccellenze, un premio che, quest’anno ha omaggiato il mondo dello sport stabiese ed ha premiato un ex campione di Vela di 103 anni.  L’appuntamente con la rassegna completa è a novembre prossimo!

Carmen Guerriero